Close [x]

Le news più ghiotte nella tua inbox, ogni venerdì mattina

Migliaia di persone sono già iscritte a Wikli!

Wikli seleziona e commenta le news tematiche più interessanti della settimana,
le confeziona e te le fa trovare puntuali nella casella di posta ogni venerdì alle 8.00.

Inserisci la tua email per richiedere l'iscrizione a startup.wikli.it

Iscriviti!

startup.wikli.it

startup, web, acquisizioni e venture capital

Stop alle conferenze, torniamo a lavorare


Startup a destra, startup a sinistra, eventi ogni giorno dal nord al sud, feste e party, fiere delle startup sotto il sole cocente, conferenze, camper che girano per l'Italia e Investor Day. 

Un'esplosione di impegni da far invidia ai politici italiani, abituati a partecipare a qualsiasi evento senza avere mai il tempo di dedicarsi alle vere cose da fare. 

Gli startupper del 2012 sono come i parlamentari? Tante chiacchiere e poca sostanza? 

A giudicare dai pochi eventi a cui ho partecipato negli ultimi mesi direi proprio di sì. I volti che si trovano sono sempre i soliti e la dinamica è la stessa di qualche anno fa, quando le “blogstar” erano al centro dell’attenzione e si parlavano addosso online e offline senza grandi risultati. 

Senza voler generalizzare troppo, quello che mi sembra di capire è che il mondo dei giovani imprenditori del digitale si sia spaccato in due gruppi: uno in cui si trovano quelli che lavorano sodo al proprio prodotto e che non hanno tempo per seguire tutto questo brusio di fondo; e l’altro in cui l'obiettivo primario non è lo sviluppo della propria azienda, quanto il numero di eventi a cui si è partecipato. 

Non parlo ovviamente di serate goliardiche o aperitivi dove incontrarsi e scambiare quattro chiacchiere. Quel tipo di appuntamenti è secondo me importante sia per tirare un po’ il fiato ma soprattutto per conoscere altre persone che magari ci possono dare una mano o con cui si può costruire qualcosa. Mi riferisco invece alle intere giornate perse alle conferenze dove i soliti 30 continuano a ripetere le stesse cose. 

Ci sono poi le eccezioni con eventi di grande spessore che consiglierei a chiunque. In un anno sono pochi, pochissimi, si possono contare sulle dita di una mano. Tra questo inserisco sicuramente il DEF Startup Bootcamp organizzato dall'ambasciata americana in Italia; lo Startup Party prima edizione dove bere una buona birra in compagnia; l'hackitaly nella sua ultima incarnazione week-end e magari un SeedCamp o un evento simile in giro per l'Europa per avere un colpo d'occhio su cosa succede anche all'estero. 

E come ha scritto qualche giorno fa Paolo Barberis sul gruppo Italian Startups:

".. Chiudersi in un garage per me rimane sempre la prima scelta, poi, una volta validato il prodotto con i KPI a posto, un evento ogni sei mesi ci sta pure :)".

Torniamo quindi a lavorare sodo, lasciamo gli eventi ai politici e concentriamoci sui prodotti.

Questo è solo un piccolo assaggio di Wikli.
Iscriviti per ricevere ogni settimana startup.wikli.it

Iscriviti!

In Italia intanto

  • Parte SeedQuest, il programma di accelerazione che prevede di investire fino a 65k Euro nelle startup che partecipano a MindTheBridge.
  • Un link per scusarmi con Mangatar, vincitrice del primo girone di Wind Business Factor, a cui la settimana scorsa avevo sbagliato a inserire il link.
  • Parte Dreamboard, l'applicazione web che permette di tenere traccia dei propri sogni.
  • Il primo di ottobre parte Big Dive, quattro settimane di training di alto livello per sviluppatori che amano i Big Data.
  • Sfidare i propri amici con puzzle su foto Instagram? Con Puzzlegr.am si può, affrettatevi a iscrivervi per partecipare alla beta chiusa delle applicazioni per iOS e Android.


Link brevi


Forse non tutti sanno che

Per ogni ricerca effettuata su Google.com vengono consumati  0.0003 KW/h, la stessa energia che permette di tenere accesa una lampadina da 100W per ben 10 secondi.



Inserisci la tua email per ricevere questo numero di startup.wikli.it

Rimandamelo!